Vignola

LA CLASSE OPERAIA VA IN PARADISO

Alla sua uscita nelle sale cinematografiche nel 1971, La classe operaia va in paradiso di Elio Petri riusci' nella difficile impresa di mettere d'accordo gli opposti. Industriali, sindacalisti, studenti e giovani intellettuali gauchistes, fecero uno strano fronte comune per stroncare il film. Nata per rappresentare non le ragioni di questa o quella parte, ma il mondo proprio della classe operaia, l'opera innesco' un duro dibattito all'interno della sinistra italiana, mettendone radicalmente in discussione, nel periodo turbolento dei primi anni di piombo, l'identita' ideologica e l'effettiva capacita' di rappresentanza del proletariato. Costruito attorno alla sceneggiatura di Petri e Pirro e ai materiali che testimoniano la genesi del film cosi' come la sua ricezione (tanto ieri quanto oggi), riassemblati in una nuova tessitura drammaturgica da Paolo Di Paolo e saldati a un impianto musicale ricco e articolato, eseguito dal vivo dallo stesso ensemble di attori coinvolti nella messinscena, a quasi cinquant'anni dal suo debutto sui grandi schermi, ERT sceglie di tornare allo sguardo scandaloso ed eterodosso, a tratti straniante, del film di Petri per provare a riflettere sulla recente storia politica e culturale del nostro Paese.

Per maggiori informazioni

Acquista
  • 15.68 € - Prezzo Minimo
  • 26.88 € - Prezzo Massimo
  • 21:00

Ti potrebbero interessare